I più letti

AVerMedia Live Gamer Portable 2

Acquisire video da console in modo facile e “mobile”

Fabio Esposito

Recensione

Negli ultimi tempi lo sviluppo di piattaforme di streaming che propongono canali dedicati ai videogiochi più disparati è cresciuto enormemente, a partire da Twitch fino a YouTube Gaming e molte altre. Per chi non si è mai interessato di videogiochi il fatto che moltissime persone ogni giorno si divertano a guardare altri individui giocare potrà suonare nuovo e probabilmente un po’ strano ma in fin dei conti non è poi molto diverso dal guardare qualcuno giocare ad un qualsiasi sport. Anzi proprio gli e-sports sono stati elemento trainante di queste piattaforme che a loro volta hanno dato un seguito ancora maggiore a questo tipo di intrattenimento. Quindi è naturale che sul mercato siano comparsi dei prodotti per facilitare l’acquisizione video e l’invio in streaming.

avermedia live gamer portable 2 confezione

AVerMedia è un’azienda taiwanese che produce principalmente accessori audio e video sia per scopi ludici che professionali. Il Live Gamer Portable 2 (LGP2) fa parte della serie di prodotti pensati proprio per chi ama registrare o effettuare streaming delle proprie prodezze virtuali. La casa di Taiwan ha a catalogo numerose soluzioni legate a questo ambito e il Live Gamer Portable 2 è il loro prodotto più recente.

In cosa consiste LGP2? Si tratta di una scheda di acquisizione video esterna pensata espressamente per acquisire video da console. Questo può poi essere inviato ad un PC per effettuare lo streaming online sul proprio canale oppure, e da qui deriva il nome “portable”, registrare localmente all’interno di una scheda microSD il video acquisito per poi portarlo con se e condividerlo online non appena possibile.

Esteticamente è un prodotto dallo stile inequivocabilmente “gaming”, con una forma a prisma triangolare e realizzato in alluminio e plastica di buona qualità. Il suo look appariscente è enfatizzato dal colore rosso metallizzato delle parti in metallo, in contrasto con il nero delle parti in plastica. Sulla parte superiore è presente un tasto per avviare la registrazione su SD ed al cui interno è presente un LED il cui colore rosso o blu indica se è acceso o spento e se si sta effettuando una registrazione o uno streaming. Sul frontale sono presenti due ingressi jack per registrare sia la propria voce che quella della chat del proprio gruppo, i pulsanti per regolare il volume dell’audio ed il selettore della modalità: PC per inviare il video ad un PC; SD per registrare in locale; storage mode per utilizzarlo come memoria di archiviazione. Sulla parte posteriore invece sono presenti l’ingresso ed uscita HDMI, la porta micro USB 2.0 di alimentazione e lo slot per la scheda di memoria.

avermedia live gamer portable 2 contenuto confezione

La cura nel design di questo prodotto si nota da piccoli particolari da i tasselli antiscivolo che ricoprono la superficie di appoggio fino al click meccanico che emettono i tasti quando premuti. All’interno della confezione, il cui design riprende in parte quello dell’LGP2, sono presenti una piccola (ed oggettivamente non molto esplicativa) guida rapida e tre cavi: USB per l’alimentazione, 1 HDMI (corto) per attaccarlo alla console ed un cavo 3,5 mm jack.

Infine grazie al suo peso di soli 185 g e le dimensioni di 146,8 x 57 x 46,5 mm è realmente facile da trasportare praticamente in qualsiasi borsa da PC, zaino, borsa e persino una tasca di un giubbotto.

avermedia live gamer portable 2 set di cavi in dotazione

Caratteristiche e funzionalità

Questo prodotto AVerMedia ha numerose funzionalità interessanti. Le due principali sono quella di fornire un sistema pratico e veloce per registrare o inviare in streaming le nostre sessioni di gaming su console e l’altra è quella di poter registrare anche su una scheda di memoria SD e quindi anche senza disporre di alcun PC.

Queste sono sicuramente le due caratteristiche che lo rendono un prodotto interessante per chi ama giocare su console e vuole condividere con altre persone le proprie eroiche (o abiette) gesta con amici, fan e visitatori casuali, live oppure dopo un po’ di editing video in post-produzione.

Un’altra caratteristica molto interessante è legata alla massima risoluzione e soprattutto frame-rate di cattura, 1080p a 60 fps. I dispositivi di questo tipo, in particolar modo portatili, in grado di raggiungere i 60 fps non sono molti e per chi ha una console di ultima generazione con giochi in grado di arrivare a questo numero di fotogrammi al secondo è sicuramente apprezzabile riuscire ad acquisirla e quindi condividerla sul proprio canale. Se desiderato però la risoluzione può essere scalata verso il basso fino a 480i. Il codec per la codifica dei video è integrato ed è l’H.264, un tipo piuttosto comune, ben supportato ed adatto allo streaming per via della buona compressione che permette di ottenere a parità di qualità video.

Il Live Gamer Portable 2 acquisisce e registra anche l’audio della sorgente (la console) tramite il cavo HDMI di collegamento ma grazie ai due jack posti sul frontale può acquisire anche l’audio proveniente da un microfono (o cuffie con microfono) e dalla chat di gruppo. Quest’ultima su alcune console è ottenibile collegando il jack al proprio controller ed impostando adeguatamente l’opzione dal menu di impostazioni della console stessa. Durante la registrazione è presente un leggero ritardo che potrebbe mandare leggermente fuori sincronia la scena acquisita con quelle aggiunte come webcam ed audio da party ma in generale non rappresenta una grossa limitazione.

avermedia live gamer portable 2 frontale

I requisiti di sistema sono da computer di fascia media: sistema operativo Windows 10 / 8.1 o 7, processore Intel i5-3330 o superiore, scheda video NVIDIA GeForce GTX 650 / AMD Radeon R7 250X o superiore, 4 GB di RAM. Per la registrazione diretta su SD alla massima risoluzione e frame-rate è richiesta invece una microSDHC di Classe 10.

AVerMedia fornisce sul proprio sito web anche il software per effettuare la registrazione tramite PC o lo streaming, RECentral 3. Nonostante questo è comunque compatibile (quindi riconosciuto) anche da altri programmi come ad esempio OBS e XSplit. RECentral 3 offre buona parte delle funzioni necessarie per registrare o inviare direttamente in streaming al proprio canale quanto acquisito ma ve ne parleremo con maggiore dettaglio tra un attimo.

Utilizzo

LGP2 è un prodotto Plug&Play, ed AVerMedia enfatizza molto questa sua caratteristica anche all’interno del proprio sito internet. Effettivamente il suo utilizzo è quanto di più semplice si possa immaginare: basta scaricare il software RECentral 3 dal sito di AVerMedia, connettere LGP2 al PC tramite il cavo USB in dotazione ed alla console tramite il cavo HDMI alla presa HDMI in. Basta poi usare il cavo HDMI con cui era collegata la console al TV e collegarlo invece alla porta HDMI out e si è praticamente pronti a partire con la registrazione o lo streaming. Quale dei due è facilmente impostabile tramite il software RECentral 3.

Per quanto riguarda l’hardware del prodotto possiamo ritenerci pienamente soddisfatti, durante l’utilizzo non abbiamo riscontrato difficoltà se non uno sporadico problema con l’avvio del PC lasciando LGP2 connesso tramite USB prima dell’avvio del computer. Problema risolvibile semplicemente scollegandolo, senza necessità di riavviare, non sappiamo se sia legato ai driver ma data la facile soluzione non ci sentiamo di considerarlo come un difetto rilevante.

avermedia live gamer portable 2 posteriore

Abbiamo perplessità invece sul software consigliato, RECentral 3. Fa il suo dovere ed è dotato di buone funzionalità; permette ad esempio di impostare più elementi all’interno della scena inviata in streaming, tra cui la chat ed un’immagine o video a piacere. Anche in termini di semplicità d’uso e d’impostazione il programma si comporta molto bene ed anche senza essere “esperti” in materia orientarsi tra le diverse opzioni disponibili è questione di pochi minuti. Peraltro è presente un breve manuale d’uso anche sul sito di AVerMedia e con una rapida lettura si è subito pronti ad utilizzare il programma anche se si è dei neofiti. Direte voi, se va tutto bene, quali sono le perplessità sul software? Il problema principale che abbiamo riscontrato è il carico sul processore che è circa 10 volte superiore a quello di un software analogo, OBS, che comunque è perfettamente in grado di funzionare con l’AVerMedia LGP2. Inoltre, rispetto a quest’ultimo ha qualche limitazione in più sulle possibilità di gestione della scena: ad esempio tramite OBS è possibile inserire all’interno della schermata in streaming anche pagine web, magari la propria. Ricapitolando: ottimo funzionamento dell’hardware, software sicuramente migliorabile ma d’altronde è possibile utilizzare altri programmi più performanti per fare anche di più.

Una precisazione, forse superflua, è che LGP2 nasce per le console e non è assolutamente indicato per acquisire lo streaming da un PC. Anzi, oltre ad aumentare inutilmente il carico sul processore, che a quel punto non deve più gestire soltanto il software di acquisizione ma anche il gioco vero e proprio, così facendo si perde la possibilità di sentire l’audio a meno di non collegare l’uscita HDMI di LGP2 ad un monitor dotato di casse e lasciare a lui la gestione del suono.

Verdetto

L’AVerMedia Live Gamer Portable 2 è un prodotto molto curato che fa tutto quello che promette in modo assolutamente semplice e facilmente gestibile anche da chi per la prima volta si cimenta nello streaming online. Le diverse funzioni che permette di sfruttare, ed in particolar modo la registrazione anche su una memoria locale senza avere bisogno di un PC con sé, lo rendono un prodotto molto interessante per chi ama registrare le proprie sessioni di gioco anche a casa di amici o eventi pubblici dove portarsi un PC portatile sarebbe molto meno pratico. Anche le funzioni per integrare la propria voce e quella del party all’interno della registrazione o streaming è decisamente utile e può dare quel tocco in più allo streaming.

Le uniche pecche che abbiamo riscontrato sono legate al software RECentral 3 che non è all’altezza di altri software gratuiti, come OBS, con cui tuttavia LGP2 è perfettamente compatibile ed una leggera latenza nell’acquisizione del video.

Il prezzo dell’LGP2 è allineato con quello dei concorrenti, circa 170 euro, non pochi se si considera il costo di una console, ma non essendoci alternative totalmente equivalenti a costo più basso non è un fattore su cui si può basare la scelta.

Il mondo dello streaming corre alla velocità della luce, così come anche la sua popolarità e alla voglia di tanti ragazzi di diventare il nuovo "Ninja".

Dato il tempo trascorso dalla nostra ultima prova dell'Avermedia Live Gamer Portable ne è passato di tempo ed è nel frattempo uscito il modello Live Gamer Portable 2 Plus, ma nel dettaglio cosa cambia oltre al nome rivisitato? Ne parliamo nel capitolo successivo!

 

PRO

  • Design curato e buona qualità costruttiva
  • Facile da usare
  • Permette registrazione al suo interno senza utilizzo di PC
  • Compatto e facile da trasportare
  • Compatibile anche con software di registrazione di terze parti

CONTRO

  • Leggera latenza nella trasmissione dello streaming
  • Programma RECentral 3 per streaming non all’altezza dei concorrenti

Alternative

Come spesso facciamo per i prodotti che recensiamo vi presentiamo alcune valide alternative su cui potreste orientarvi se avete esigenze particolari. Una di queste fa sempre parte del catalogo di AVerMedia, mentre l’altra è di un’azienda competitor, Elgato. Esistono anche altri brand che producono oggetti simili, alcuni anche famosi, ma non apportano significativi miglioramenti rispetto a quello che abbiamo recensito qui.

Partiamo con il primo prodotto alternativo di AVerMedia, ovvero il Live Gamer Extreme (LGX), rispetto all’LGP2 perde la possibilità di registrare direttamente sul dispositivo senza l’ausilio di un PC ma riduce la latenza a valori molto bassi. Non cambiano invece né la risoluzione né il framerate. Il costo è inferiore, 120 euro e se non pensate di aver bisogno di registrare quando non avete modo di portare con voi un portatile allora può essere un prodotto più indicato rispetto all’LGP2.

Il secondo prodotto alternativo è di Elgato, ed in particolare il modello Game Capture HD 60 S. Prestazionalmente è abbastanza simile al modello recensito di AVerMedia e le differenze più interessanti sono la presenza di una porta USB 3.0 invece di 2.0 e la funzione “flashback recording” che permette di attivare la registrazione anche a partire da un momento precedente alla pressione del tasto. Può capitare ad esempio di realizzare una vera e propria prodezza videoludica senza aver però attivato la registrazione, se Elgato è connesso alla console è in grado di recuperare quel momento precedente e registrarlo; il buffer ovviamente non è lunghissimo ma è una caratteristica molto interessante. Quello che però manca a questo prodotto è la possibilità di registrare localmente, cosa che caratterizza invece l’AVerMedia LGP2. Il suo costo è leggermente più elevato, circa 180 euro.

Come accennato in precedenza nel momento in cui aggiorniamo la recensione (Giugno 2019) il modello "Plus" costa circa 156 euro e possiamo leggere tutte le specifiche al seguente link e soprattutto sono facilmente spiegate tramite infografiche le varie configurazioni d'uso.

Caratteristica principale previa strumentazione e connessione di categoria la possibilità di registrare in 4K come i veri PRO.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito alcune delle specifiche principali dell’AVerMedia Live Gamer Portable 2, maggiori informazioni sono ottenibili sul sito del produttore

  • Collegamento con PC: micro USB – USB 2.0
  • Ingressi / uscite: HDMI in / out, 2x jack audio in
  • Risoluzione massima di cattura: 1080p @ 60fps
  • Formato codifica: MP4 (codec H.264+AAC)
  • Registrazione locale: Sì su microSDHC classe 10
  • Compatibilità software: RECentral 3 / OBS / Xsplit
  • Dimensioni: 146,8 x 57 x 46,5 mm
  • Peso: 185,5 g

 

I tag più seguiti