I più letti

Bilancia da cucina Duractron

Una bilancia precisa ed essenziale

Gerardo Mazza

Recensione

Quando sentiamo parlare di prodotti Made in China, facciamo spesso l'errore di pensare ad oggetti di qualità precaria, design poco curato ed ogni genere di carenza funzionale al mantenimento di un prezzo concorrenziale. Dato che in questo caso parliamo di bilance, ci “sbilanceremo” affermando che Duractron propone un oggetto non solo ben progettato e dall'elettronica puntuale, ma anche esteticamente gradevole. Insomma, un complemento d'arredo del quale non vi vergognerete di fare sfoggio magari accanto alla vostra collezione di libri da cucina.

bilancia duractron confezione

La bilancia si presenta molto compatta e leggera, forse persino troppo, quasi restituisce una sensazione di fragilità; è da intendersi che parlando di bilance di precisione, non possiamo ignorare la delicatezza e la cura con la quale dobbiamo maneggiarla per preservarne la sensibilità di misurazione. Al primo utilizzo si resta piacevolmente colpiti dalla linea del piano di appoggio, un sottile laminato d'acciaio inossidabile di ottima fattura, non il solito pezzo stampato in serie e senza fantasia ma incisioni curvilinee ordinate e rigorose. Il carter posteriore purtroppo sembra essere decisamente meno rifinito; lo si evince senza nemmeno doverlo smontare aprendo lo sportellino del vano batterie e scoprendo la classica plastica a buon mercato che viene spesso impiegata per componenti di meno rilievo ed in economia.

Sempre sulla parte inferiore troviamo quattro piedini antiscivolo davvero molto efficaci.

Le specifiche del produttore non classificano l'oggetto nella scala IP di impermeabilità all'acqua e resistenza alla polvere, per tanto si suppone e si spera che pur non essendo impermeabile, possa almeno essere pulita in libertà con un panno umido ma avendo ben cura di non usare alcun tipo di liquido diretto o per immersione.

Capitolo finale del comparto design lo dedichiamo al comodo e prestante display retroilluminato a cristalli liquidi. In verità, non eccessivamente grande ma i caratteri occupano perfettamente tutta la superficie disponibile risultando ben leggibili anche da angolazioni estreme.

bilancia duractron contenuto della confezione

Caratteristiche e funzionalità

Quando acquistiamo una bilancia da cucina, ci aspettiamo che faccia due cose. La prima è che sia quanto più precisa possibile nella misurazione del peso, la seconda è che sia pronta nella misura, ovvero non solo che sia rapida nell’accendersi ma anche in grado di misurare rapidamente il peso di cose differenti. Il prodotto di Duractron si è rivelato essere un ottima risposta ad entrambe le domande, passando dallo stato OFF alla prima misurazione utile in poco meno di 4 secondi, senza troppi fronzoli e configurazioni dato che manterrà in memoria l'ultimo settaggio utilizzato.

Abbiamo la possibilità di settaggio su ben quattro unità di misura, tra cui grammi, millilitri, libbre e suo sottomultiplo, la oncia. Ricordiamo che la libbra internazionale equivale a circa 453 grammi oppure 16 once, un'oncia quindi è uguale a 28 grammi con i dovuti arrotondamenti. Da questo possiamo facilmente dedurre quanto questa bilancia possa essere anche molto utile nelle conversioni di misure, di fatti cliccando sul pulsante destro "UNIT", possiamo facilmente passare da un unità di misura alla successiva mantenendo le proporzioni di peso dell'oggetto sulla bilancia.

Lo spegnimento automatico dopo 1 minuto di inattività garantisce una maggiore longevità delle batterie.

bilancia duractron vista frontale con display

Utilizzo

La bilancia Duractron non necessita di particolari configurazioni propedeutiche al suo utilizzo. All’interno della confezione sono presenti le batterie mini stilo AAA necessarie per alimentarla. Un click sul pulsante sinistro della bilancia, e questa si accende iniziando la taratura e mostra un’icona della batteria, informazione utilissima quest'ultima perché avverte prima dell'esaurimento completo delle batterie e permette quindi di sostituirle con tempestività. La modalità TARA, presente tra le seppur vero poche ma essenziali opzioni, è molto utile anche per conoscere l'esatto peso del contenitore o anche di un ingrediente aggiuntivo alle vostre ricette.

Come funziona? Molto semplice.

Dopo aver acceso la bilancia ed atteso che il sensore si configuri sulla misura iniziale ZERO, basta appoggiare il contenitore, a questo tenendo premuto il tasto sinistro per circa 3 secondi (non di più o la bilancia si spegnerà), la bilancia effettua la taratura e rimuovendo il contenitore fornirà una misura negativa che indica il peso del contenitore appena rimosso.

Gli stress test eseguiti sulla bilancia, come anche i test sulle misurazioni, sono risultati positivi ed hanno restituito esiti apprezzabili e coerenti con la realtà, sia nelle misurazioni di oggetti pesanti (fino a 5 Kg max) che in quelle riguardanti quantità minimali nell'ordine di pochi grammi. Unica nota negativa a livello tecnico, sebbene la scala di misurazione ci permette di pesare variazioni fino ad 1 grammo, non è stato possibile pesare un oggetto del peso proprio di un grammo in quanto la bilancia non ha mostrato capacità di rilevarlo. La prima misurazione utile è stata 2 grammi, che non è comunque male ma discosta da quanto dichiarato dal produttore. D'altronde da un dispositivo di precisione, ci si attende appunto massima precisione.

Purtroppo ha dei limiti, specie se ci aspettiamo di utilizzare come tara un piatto piano da portata e che per certo non ci consentirà di leggere il comodo display che rimarrà però nascosto sotto l'ingombro del contenitore. Dalle prove effettuate è emerso che tra i contenitori più comuni, possiamo utilizzare fino ad un piatto fondo da portata oppure una pentola a patto che il suo diametro alla base non superi quello della bilancia che è comunque molto piccolo, pena l'impossibilità di visualizzare la misura prodotta. Per ovviare a questo inconveniente, bisogna ingegnarsi un po’, ad esempio procurandosi una base alta almeno 5 o 6 centimetri su cui appoggiare il contenitore da misurare e che vi permetta di avere campo visivo libero nei confronti del display.

bilancia duractron vista laterale

Verdetto

Non c'è dubbio alcuno che questa bilancia prodotta da Duractron possa rivelarsi utile per chiunque abbia bisogno di effettuare misure precise, sia in cucina che in altre occasioni. La sua semplicità di utilizzo, il suo design minimale e la praticità con la quale è possibile maneggiarla la rendono un eccellente competitor anche nei confronti di marchi più blasonati. Ricordiamoci infatti che parliamo di una spesa davvero esigua a fronte di un articolo che non è solo funzionale ma bello... il che non guasta mai. Il prezzo è davvero accattivante, solo 11 euro.

PRO

  • Design particolarmente curato e rifiniture d'eccellenza rispetto ad alternative della stessa fascia di prezzo
  • Utilizzo molto intuitivo
  • Piccola e leggera, può essere riposta anche di traverso tra i libri di cucina
  • Davvero economica ed ottimo rapporto qualità/prezzo

CONTRO

  • Apparentemente fragile, la longevità potrebbe essere inferiore alle aspettative
  • Scarsa superficie di misurazione quindi limitatala nella tipologia di contenitori che può ospitare

Alternative

Senza scomodare le grandi marche per cui ovviamente l'investimento risulterebbe sensibilmente maggiore, possiamo affidarci ad articoli della medesima fascia e che con pochi euro in più dispongono di una comodissima ciotola di ausilio alla misurazione, il che chiaramente ovvierebbe alle limitazioni della bilancia di Duractron. È il caso per esempio del modello proposto da ETEKCITY che al pari della nostra bilancia in oggetto, propone una qualità eccellente ma forse con più sostanza e carattere, anche se con un prezzo di 21 Euro.

Altra alternativa, se vogliamo rimanere sulla fascia 10-15 Euro, è la proposta di Rophie le cui caratteristiche tecniche consentono misurazioni fino a 10 Kg a fronte dei 5 Kg supportati dalla Duractron.

Concludiamo questa nostra recensione consigliandovi questo prodotto a patto che le vostre necessità rimangano nell’ambito del quotidiano e non stiate cercando un prodotto professionale. Nonostante le buone prestazioni infatti ricordiamo che purtroppo in certi paesi il controllo qualità sul prodotto segue regole meno rigide e formali di quanto non obblighino gli standard Europei.

Se questo per alcuni prodotti può non essere un problema, potrebbe però diveltarlo quando abbiamo a che fare con elettronica di precisione, tarata per essere non solo precisa e puntuale, ma per far sì che questa precisione sia più longeva possibile e possa essere rettificata ed alterata con difficoltà.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito alcune delle specifiche principali della bilancia Duractron

  • Massimo peso misurabile: 5 kg
  • Precisione: 1 g
  • Dimensioni: 20 x 16,6 x 3,2 cm
  • Peso: 304 g
I tag più seguiti