I più letti

Inateck Docking Station FD2005

Come usare una docking station? Scopritelo insieme a noi!

Matteo Esposito

Recensione

Esistono molti accessori per PC, quello che recensiamo oggi è uno di quelli che non viene considerato spesso nonostante faciliti le operazioni di gestione ed organizzazione dei dati tra hard disk differenti.

Stiamo parlando delle docking station per hard disk che, nel vero senso della parola, sono delle stazioni di scambio dati fra hard disk che possono anche essere strutturalmente di tipo differente.

inateck docking station fd2005 confezione

Partiamo quindi introducendo nello specifico il prodotto che recensiamo oggi ovvero, la docking station FD2005 di Inateck, brand in espansione con un ricco catalogo di prodotti legati all’elettronica di consumo.

Come da prassi del brand, la confezione è in cartone, molto semplice, ed al suo interno troviamo la docking station, il manuale di istruzioni, l’alimentatore di corrente ed un cavo USB 3.0 da Tipo-B a USB 3.0 A.

Esteticamente ha un look dalle forme aggressive, diciamo in pieno stile “gamer”, ma sobrio nel colore (nero); rispetto ad alcuni altri competitor offre un look decisamente più attuale. In particolare la parte frontale ha una forma spigolosa che ricorda quella di alcuni PC desktop.

Sulla parte superiore si trovano i due slot A e B per alloggiare i due hard disk, mentre sulla parte frontale è posizionato il pulsante di accensione e spegnimento, correlato da alcuni led che permettono di monitorare lo stato di avanzamento della clonazione tra i due hard disk.

I materiali sono di tipo plastico ma resistente. Il peso è nella media, circa 700 g per dimensioni pari 18,5 x 7,3 x 17 cm.

inateck docking station fd2005 contenuto della confezione

Caratteristiche e funzionalità

Veniamo al punto iniziale ovvero, quali sono le caratteristiche di una docking station e cosa ci permette di fare.

La clonazione di un hard disk è solo una delle possibilità offerte da questo tipo di prodotti nonostante sia una delle funzioni principali se non quella principale.

La FD2005 di Inateck è versatile e permette l’inserimento sia di dischi da 2,5” quindi HDD da portatile o SSD, che da 3,5”, quindi i classici vecchi HDD da desktop ancora abbastanza usati per l’archiviazione dati.

Fondamentale è che la clonazione avviene offline quindi senza richiedere di essere collegati ad una rete o ad un PC.

inateck docking station fd2005 frontale

La docking station supporta una capienza 2 x 8 TB (16 TB totali), difficile trovare hard disk di dimensioni superiori quindi praticamente non vi sono limiti particolari.

Oltre che permettere la clonazione di un disco sull’altro è chiaramente possibile usare simultaneamente gli hard disk quando sono collegati ad un PC o laptop e quindi lavorarci senza problemi.

La porta USB 3.0 permette una velocità fino a 5 Gbps ed è compatibile con standard UASP e SATA III, per chi non fosse pratico il certificato UASP è un protocollo utilizzato per il trasferimento di dati tra il PC e l’hard disk (SSD o flash drive), il quale ha sostituito quello precedente chiamato BOT.

inateck docking station fd2005 posteriore

Utilizzo

Usare la docking station FD2005 è molto semplice anche se è necessario tenere presente con quali sistemi operativi e tipo di formattazione dei dischi si va a lavorare.

Dal punto di vista tecnologico non è possibile fare tutto, soprattutto a livello di retro compatibilità, questo dato le differenti certificazioni e piccole complicazioni che possono sorgere.

Cosa intendiamo dire con questo? Il discorso è molto semplice, la docking station funziona in maniera ideale con sistemi operativi aggiornati e prodotti fisici, ovvero gli hard disk, che rispecchino i formati di lettura e scrittura dettati dal produttore.

Ogni sistema operativo supporta solo alcuni tipi di formattazione e nonostante la docking station sia compatibile con i principali sistemi operativi (Windows XP/VISTA /Windows 7/windows 8/8.1/10/Linux/MAC), dobbiamo stare attenti alle varie dinamiche dettate dai protocolli che potrebbe farci incappare in un errore durante l’utilizzo.

inateck docking station fd2005 slots

La docking station si installa in modalità plug and play, quindi non dobbiamo fare nulla se non inserire il cavo USB e saremo pronti a partire.

Una peculiarità da segnalare è quella della modalità “sleep mode” che dopo 30 minuti di inattività spegne automaticamente la docking station, risparmiando a livello di corrente e salvaguardando anche il dispositivo nel tempo.

Una nota importante da sottolineare è quella di non poter usare la docking station in modalità RAID, ovvero quella specifica azione che ripartisce il contenuto di un hard disk in parti uguali su altri hard disk.

Infine un consiglio che vogliamo darvi è quello di utilizzare un sistema UPS di salvaguardia della corrente, soprattutto nel caso in cui notiate ricorrenti cali di corrente , in questo modo potrete salvaguardare gli la docking station e gli hard disk collegati.

Verdetto

La docking station Inateck è un prodotto valido se volete lavorare su due hard disk contemporaneamente oppure effettuare la clonazione da un hard disk ad un altro, anche da un hard disk classico ad un drive di tipo SSD (più veloce).

La velocità di trasferimento dichiarata è verificata dai test effettuati e non abbiamo notato problemi durante l’utilizzo grazie ad una tecnologia aggiornata agli standard attuali.

Il prezzo per la docking station nel momento in cui scriviamo la recensione è di circa 39 euro.

PRO:

  • Compatibile con tutti i sistemi operativi più recenti
  • Veloce ed affidabile
  • USB 3.0
  • Modalità sleep

CONTRO:

  • Non è possibile usarlo in modalità RAID

Alternative

Nonostante la docking station non sia un prodotto inflazionato come altre tipologie di articoli sono comunque presenti molte alternative.

È importante considerare alcuni aspetti, in primis che le docking station siano dotate di collegamento USB 3.0 per uno scambio di dati veloce ed affidabile, supportino certificati SATA III e possano lavorare con hard disk di tipo SSD e HDD.

Fatto questa veloce precisazione potete poi andare a scegliere il modello che più si abbina al vostro scopo, considerando che di norma l’aumentare delle porte disponibili sale di conseguenza con il prezzo, andando a toccare i 100 euro in caso di 3-4 slot disponibili.

Segnaliamo come alternativa un prodotto sempre targato Inateck che permette di fare un piccolo salto di qualità.

Il modello FD2002C si differenzia fin da subito a livello estetico rimanendo più “sobrio” rispetto al FD2005 e cosa più importante, a livello pratico sfrutta il collegamento USB – Tipo C.

Come sappiamo bene il collegamento USB – Tipo C è indicato prevalentemente per chi possiede e lavora con dispositivi Apple (Mac), facilitando così nettamente le varie operazioni da svolgere con la docking station.

Le altre caratteristiche tecniche rimangono più o meno le stesse mentre il prezzo, cambia leggermente salendo a circa 50 euro.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito una rapida lista delle principali specifiche della docking station Inateck FD2005, rimandandovi alla pagina su Amazon di riferimento in lingua italiana:

  • Compatibile con : 2 x 2.5/3.5 SSD/HDD
  • Interfaccia USB : USB 3.0
  • Interfaccia SATA : SATA III
  • Chipset : ASM1156
  • UASP : Si
I tag più seguiti