I più letti

LG OLED W-Series

Praticamente un foglio: 77 pollici per 2,6 millimetri di spessore

Fabio Esposito

In occasione della fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas in corso in questi giorni LG ha presentato due nuovi TV top di gamma destinati a far parlare di sé: gli LG Signature Series W, in due misure 65” e 77”. Segni particolari? Lo spessore di soli 2,57 mm, da cui anche la lettera “W” nel nome, ad indicare Wallpaper. I due TV sono talmente sottili che non è possibile montarli su un supporto ma solo fissati alla parete, e questo fa pensare quasi ad una prova di forza da parte di LG, per mostrare il livello raggiunto dalla tecnologia OLED di cui è il principale produttore. Grazie allo spessore sottilissimo anche il peso del TV è decisamente limitato, solo poco più di 12 kg per la versione da 77” e poco meno di 8 per quella da 65”.

lg oled w-series colori

Se vi state chiedendo come sia possibile che un pannello tanto sottile includa le porte di ingresso ed uscita audio e video la risposta è semplice, non può. Il pannello OLED è infatti sempre collegato tramite un apposito connettore molto sottile ad una soundbar dedicata all’interno della quale trovano posto tutte le porte di collegamento: 4 HDMI, 3 USB, 1 antenna, 1 ingresso composite, 1 ingresso component, 1 ethernet, 1 ottica ed un RS232C (mini jack).

Il pannello è un OLED 4K HDR in grado di raggiungere contrasti elevatissimi e coprire il 99% del profilo di colore DCI-P3, divenuto ormai il nuovo standard di riferimento. Il nuovo TV OLED 4K di LG supporta sia la tecnologia “Active HDR”, che permette di ricostruire in modo più fedele scene ad alta gamma dinamica ossia con zone molto luminose ed altre molto scure, e sarà in grado di supportare in futuro anche la tecnologia “Advanced HDR” di Technicolor. Altra tecnologia supportata è il Dolby Vision, ancora poco diffusa ma che promette una resa di cromatica e di luminosità superiore a quella a cui siamo normalmente abituati. La resa dell’immagine e la fedeltà dei colori si mantiene anche con angoli di visuale elevati, anche se c’è da dire che un tale televisore non merita di essere posizionato in modo non appropriato tale da costringere il pubblico a guardarlo da una posizione angolata.

lg oled w series contrasto

La soundbar, come suggerisce il nome, non serve soltanto a collegare il TV OLED di LG con gli altri dispositivi comunemente presenti all’interno del salotto di casa, ma serve appunto da riproduttore audio. Al suo interno infatti trova posto un sistema di casse 4.2 certificato Dolby Atmos da 60 W di potenza. Questo sistema permette di creare una maggiore sensazione di immersione all’interno della scena grazie alla diffusione dei suoni verso le pareti della stanza, sfruttandole come sorgenti e circondando a 360° chi si trova in ascolto. I nuovi TV della serie W di LG sono i primi a poter vantare entrambe le tecnologie Dolby di cui vi abbiamo parlato.

A livello di interattività, il software del sistema operativo è il webOS 3.5 di LG e la connettività con altri dispositivi è garantita dalla connessione Wi-Fi, ovviamente protocollo 802.11 ac, per rendere possibile anche lo streaming di contenuti alla massima risoluzione.

lg oled w-series spessore ridottissimo

Non è ancora stato dichiarato il prezzo per questi due modelli, ma è prevedibile come estremamente elevato, mentre si dice che la data di uscita dovrebbe essere intorno al mese di Marzo, perlomeno sul mercato statunitense.

Seguiteci ogni giorno per nuovi aggiornamenti e brevi articoli sulle novità più interessanti dal CES 2017 di Las Vegas.

I tag più seguiti