I più letti

RealForce R2SA-US4-BK PFU Limited Edition

Una vera tastiera anti-ghosting totale? Sì e provarla dà un’assoluta soddisfazione nello scrivere

Matteo Esposito

Recensione

Le tastiere per PC si sono negli anni migliorate e sono cambiate notevolmente sia a livello di estetica che per quanto riguarda le prestazioni. Passa il tempo ed ogni tanto esce una novità che permettedi migliorare la velocità di scrittura e la precisione dei tasti, magari andando ad agire sui meccanismi presenti sotto i pulsanti della tastiera.

Proprio in questo senso negli ultimi anni sono stati fatti numerosi progressi. Ogni brand cerca di avere nel proprio catalogo delle tastiere di tipo meccanico funzionali ed esteticamente gradevoli. Questo è il concetto sposato dalle tastiere di tipo meccanico da “gaming” le quali presentano quasi sempre illuminazione RGB e software scaricabili che permettono di personalizzare la propria tastiera come meglio si preferisce.

Oltre a queste però esistono delle tastiere “di nicchia” e di pregio che a livello estetico non cercano di effetti particolarmente ricercati, anzi, puntano su un design molto pulito, al punto da sembrare in certi casi dei prodotti portati ai giorni nostri da una macchina del tempo.

Una di queste è quella che andiamo oggi a recensire del brand Realforce, brand giapponese e Made in Japan che a livello estetico si dimostra essere quanto di più semplice possibile, ricordando appunto gli anni ‘90. In particolare si tratta di uno dei modelli più recenti e completi dal punto di vista costruttivo, la tastiera REALFORCE SA / R2SA-US4-BK PFU Limited Edition.

Lineamenti spigolosi praticamente rettangolari e senza nessuna velleità di influenzare un pubblico differente da quello a cui ambisce. L’unico vezzo estetico se vogliamo è il colore grigio antracite, possente ed elegante.

Il potenziale acquirente di questa tastiera è quello che passa giornate e nottate a scrivere senza alcuna necessità di guardare la tastiera in nessun momento ed è alla ricerca di sostanza, non di estetica, ed è proprio quello che la tastiera Realforce riesce a fare meglio grazie ad una precisione dei pulsanti veramente encomiabile.

tastiera realforce accessori

A livello di confezione la tastiera non promette quanto in realtà dimostra la prova. Nonostante all’interno siano presenti una serie di accessori particolari come gli adesivi che ritagliano e modificano il layout, anche in questo caso tutto rifinito con un’incredibile precisione.

La tastiera all’interno della propria scatola non ha molto altro se non ovviamente il cavo USB di alimentazione, una piccola guida introduttiva, la garanzia, key caps (Ctrl – Caps Lock), gli spaziatori da 2mm/3mm (presente in blocco tastiera intero) ed infine, l’attrezzo per estrarre i pulsanti in caso di sostituzione.

Nel momento in cui scriviamo la recensione, sul sito Realforce sono presenti tanti modelli ed è stata creata di recente una categoria “gaming” perché nonostante non interferisca con i brand più commerciali qualche vendita in più non dispiace a nessuno ed è stata una scelta probabilmente “obbligata”.

La tastiera misura circa 142 mm x 455 mm x 30 mm e pesa circa 1.4 kg, ben al di sopra delle classiche tastiere realizzate in plastica che abbiamo provato fino ad ora. La prima impressione che si ha impugnandola è che sia qualcosa di decisamente solido.

Tastiera Realforce dettagli spessori

Caratteristiche e funzionalità

Con la Realforce non aspettatevi le classiche caratteristiche delle comuni tastiere, qui quello che conta è la qualità a livello di scrittura, con una precisione costante e risposta immediata, grazie alle regolazioni presenti non solo a livello di software ma modificabili sulla tastiera stessa.

Ma come si raggiunge una precisione di questo tipo e cosa cambia tecnicamente rispetto alle altre tastiere?

Analizziamo ogni punto singolarmente e capiamo le peculiarità della tastiera Realforce dove in primis, l’altezza della tastiera è subito un valore aggiunto sia nel caso in cui usiamo i piedini rialzati o meno, trovando in ogni posizione una situazione di scrittura ideale.

Non sono presenti luci RGB o illuminazione LED, per quello esiste una versione indicata ai videogiocatori che possiede luci RGB e relativa configurazione dal programma apposito (ne parliamo nel capitolo finale).

La tastiera è regolabile attraverso tre differenti livelli di attuazione del click ed è qui che le cose si fanno concrete, andando sempre più in profondità e partendo così da 1,5mm – 2,2 fino a 3 mm, questo ad esempio per alternare la scrittura al gioco dove è richiesta una risposta al click maggiore.

I pulsanti sono oltretutto silenziosi, non come una tastiera a membrana ma rispetto ad un’altra di tipo meccanico la differenza non è scontata e da sottovalutare.

I LED delle funzioni in alto a destra possono essere modificati attraverso sette varianti, cambiando anche il livello di luminosità dando una minima base anche di gioco di luci.

I tre colori di base blu, rosso e verde indicano la profondità del click e nello specifico il rosso indica la maggior escursione, di 3mm, e via in successione troviamo il colore blu e verde.

La luce bianca merita una menzione a parte, infatti con questa impostazione è possibile personalizzare ogni singolo pulsante tramite il software Realforce programmando il click a nostro piacimento, anche con sezioni di pulsanti separati!

Il layout della tastiera è quello inglese.

Tastiera Realforce Dettaglio

Utilizzo

Usare la tastiera Realforce quando dobbiamo scrivere è un vero piacere per le mani, un po’ come un fornaio che con le sue mani lavora il pane ogni mattina. Nel nostro caso sentiamo ogni click quando viene premuto e riusciamo a contare le lettere in una parola mentre scriviamo.

Per capire la bontà dell’anti ghosting la prova da fare è quanto di più semplice ci sia, basta prendere una normale tastiera e premere un numero a piacere di pulsanti assieme, successivamente vedere quanti caratteri sono trascitti sul display, normalmente non più di cinque o sei caratteri.

Provate a fare lo stesso con la Realforce dove abbiamo contato circa 20 caratteri in un colpo solo, un risultato davvero impressionante. Ogni tasto è acquisito singolarmente, quindi tecnicamente potreste anche premerli tutti insieme e comunque ricevere una risposta corretta, ovviamente questo si traduce nel fatto che a prescindere dalla combinazione premuta, il risultato sarà comunque preciso. Se siete veramente dei fulmini nello scrivere, questa tastiera vi permette di raggiungere il vostro massimo potenziale.

Per quanto riguarda l’applicazione a corredo, questa è scaricabile dal sito ufficiale al seguente link.

Tastiera Realforce vista posteriore

Si tratta di un software molto semplice e “spartano” da usare nonostante permetta di fare quello che serve senza compromessi, nello specifico: creare delle macro, salvare profili specifici e impostare la “corsa dei pulsanti”, quest’ultima calibrata attraverso differenti variabili.

Queste modifiche in parte avvengono anche sulla tastiera stessa, regolando la profondità del click e monitorabili come dicevamo prima grazie ai cinque LED posti in alto a destra.

I materiali danno la sensazione di un livello costruttivo elevato, sembra di avere fra le mani una tastiera di “marmo” con i pulsanti realizzati in maniera eccellente.

Anche il cavo è stato pensato con l’ottica di poter usare la tastiera in maniera intelligente, possiamo infatti fare uscire il cavo USB a sinistra, centralmente, oppure a destra, piccole attenzioni che fanno la differenza quando dovete collegare tutte le periferiche in uno spazio ridotto.

Tastiera Realforce vista laterale

Verdetto

L’essenzialità è il punto di forza / debolezza della tastiera Realforce. A livello costruttivo e di praticità d’suo non ci stanchiamo di apprezzare i click praticamente ottimali, un sistema anti ghosting reale ed una ergonomia studiata in maniera impeccabile. Si capisce che si tratta di un oggetto di nicchia anche solo andando a vedere il prezzo, parliamo di circa 300 euro.

Se siete patiti della scrittura, sviluppatori o semplici appassionati, la tastiera Realforce è il top, altrimenti ci sono molti altri brand commerciali che offrono prodotti di ottima qualità con prezzi che oscillano dai 50 ai 100 euro e con un look sicuramente più attuale.

PRO:

  • Precisione
  • Pulsanti
  • Ergonomia
  • Materiali

CONTRO:

  • Confezione
  • Prezzo non proprio alla portata
  • Nessuna presa extra

Alternative

Come abbiamo detto e avrete capito leggendo questa recensione, la tastiera Realforce è veramente un prodotto d’elite. Se siete nel suo target di utente infatti non ci sono reali motivi per non consigliarla se non per il prezzo molto elevato.

Se state cercando una tastiera precisa, resistente e i cui pulsanti abbiano una durata quasi generazionale quanto provato oggi racchiude l’essenza di tutto questo.

Se invece ad esempio è essenziale avere l’illuminazione RGB, vi segnaliamo l’alternativa sempre di casa Realforce. Si tratta praticamente della versione “gaming” della AEAX01 di cui parlavamo nel corso della recensione ed identificata dal codice modello “R2A-US4G-BK”.

Stiamo parlando del modello più recente del brand giapponese che si inserisce per motivi probabilmente commerciali in un ambito dove sia a livello di brand che di identità potrebbe essere un prodotto discordante dalla filosofia Realforce.

Tecnicamente le due tastiere sono molto simili, l’RGB è il valore aggiunto di questa versione anche se ci sono altre differenze da segnalare.

I tasti nella versione RGB sono ancora più rinforzati, sono presenti spaziatori da 2 o 3 mm che possono essere usati sulla tastiera per una maggiore precisione in determinati triangoli di combo che di solito prediligiamo durante i nostri videogiochi preferiti.

Grazie alla struttura a croce i tasti sono più resistenti e sono anche più semplici da sostituire con altre tipologie di cap ove necessario.

La personalizzazione del click avviene attraverso due/tre lunghezze differenti, 1,5 – 2,2 e 3 mm in grado di velocizzare le operazioni del 25% circa rispetto ad una classica tastiera meccanica.

Se il prezzo del modello da noi recensito è alto, per la variante RGB si sale ad una cifra di circa 380 dollari. Riportiamo il valore in dollari perché non è stato possibile trovarla negli store italiani.

Nel caso in cui non vorreste farne a meno potete dare uno sguardo qui.

Concludiamo dicendo che le tastiere Realforce sono difficili da trovare, quanto recensito oggi ed anche altri articoli di questo brand si trovano raramente su amazon.it ed altri store.

Un’ultima considerazione è data dalla moltitudine di prodotti presenti sul loro sito, dove si fa davvero fatica ad evidenziare quella più adatta ai nostri bisogni essendo alcune molto simili fra loro e variando solo strutturalmente dividendosi tra “tastiera completa” e “ridotta” a pulsanti direzionali.

Non temete però, siamo qui per voi e potete chiederci info al riguardo come e quando volete!

Specifiche

Riportiamo qui di seguito una rapida lista delle principali specifiche della tastiera, per un elenco più completo e maggiori informazioni potete consultare il sito del produttore in lingua italiana

  • Peso: 1,4 kg
  • Longevità tasti: 5 milioni di click
  • Lunghezza cavo: 1,6 m
  • Dimensioni: 142 mm x 455 mm x 30 mm
  • Layout: US  
  • Interfaccia: USB
  • Peso pulsante singolo: 45 g
I tag più seguiti