I più letti

VIABLUE SC-4 Bi Amping

Un cavo audio ottimale per chi cerca una configurazione bi-amp

Fabio Esposito

Recensione

VIABLUE è ormai noto ai nostri lettori, un brand tedesco dedicato quasi totalmente alla realizzazione di cavi di collegamento (potenza, segnale audio e video ecc...) di grande pregio e ottime caratteristiche tecniche.l

Il modello oggetto di questa recensione è chiamato SC-4, in particolare nella versione con i connettori a banana, si tratta ovviamente di un cavo di segnale per speaker ed è pensato appositamente per realizzare il collegamento in configurazione bi-amp degli amplificatori che lo permettono.

viablue sc-4 bi amping confezione

In questa particolare configurazione l’amplificatore viene collegato alle casse attraverso due canali distinti per ognuno degli speaker: gli alti da una parte ed i bassi dall’altra. In totale quindi si tratta di 8 connessioni (ogni canale ha il suo cavo positivo e negativo).

Gli SC-4 di VIABLUE sono disponibili sia con il connettore a banana che con i terminali a boccola aderente, placcati oro 24 carati in entrambi i casi. Quelli a banana che abbiamo scelto per questo test sono preferibili per realizzare un collegamento più facile e stabile, non tutti i diffusori lo permettono ma in caso sia possibile è sicuramente la soluzione da preferire.

viablue sc-4 bi amping contenuto della confezione

Il look di questi cavi rispecchia totalmente quello degli altri prodotti da VIABLUE, con il tipico rivestimento dei cavi con un tessuto nero-grigio-giallo e una cura nell’estetica davvero invidiabile. Non è solo un cavo funzionale ma anche molto bello da vedere, non uno di quelli da nascondere dietro il mobile della sala insomma. Non che nasconderlo sarebbe molto facile in ogni caso dato il diametro generoso di 12,5 mm.

Questa coppia di cavi è disponibile in ben 5 lunghezze differenti: 1,5, 3, 5, 8, 15 metri, con prezzi che sono influenzati prevalentemente dal costo dei connettori. Tanto che la versione da 15 metri costa solo 2,5 volte quella da 1,5.

Caratteristiche e funzionalità

La struttura del cavo è leggermente diversa da quella di altri cavi VIABLUE di cui abbiamo avuto modo di parlarvi in altre occasioni. Nella fattispecie, i quattro cavi che formano un singolo cavo sono twistati fra loro ed ognuno di essi è formato da 7 gruppi di singoli cavi per un totale di 896 fili. Il materiale è rame privo di ossigeno rivestito in argento per la parte degli alti mentre per i bassi il rivestimento è in stagno, a giudizio di VIABLUE infatti questo permette di avere alti più precisi e bassi più vividi, anche se ovviamente l’intento è quello di realizzare un qualcosa di “trasparente” rispetto all’audio originale da riprodurre.

viablue sc-4 bi amping connettori a banana

La sezione totale del cavo di collegamento è di 16 mm2, un valore più che dignitoso per collegare amplificatore e speaker di potenza ragionevole.

I connettori sono placcati in oro come già accennato e fanno la giusta resistenza e pressione sui loro alloggiamenti quando vengono inseriti.

A differenza degli altri cavi VIABLUE recensiti finora però non è presente una schermatura interna.

viablue sc-4 bi amping

Utilizzo

Come al solito la prima cosa di cui parlare per prodotti di questo genere è se davvero se ne ha bisogno. Un cavo di questo tipo non costa poco ma a livello acustico, su impianti di un certo livello, la differenza si inizia a sentire. La buona conduttività e la realizzazione interna è ottimale per trasmettere al meglio le frequenze. 

viablue sc-4 bi amping denominazione su cavo

Detto questo, ci sono alcuni particolari del VIABLUE SC-4 che lo rendono interessante per una moltitudine di utenti, in primis, la qualità con cui è realizzato: è davvero bello ed ogni piccolo componente è una delizia per gli occhi. È un cavo resistente, anche se lo “maltrattate” un po’ ha molte meno probabilità di rompersi di un comune cavo di rame. Si installa che è una meraviglia, ogni canale ha la propria “etichetta” ed è facile riconoscere quale estremità connettere a quale parte dello speaker e dell’amplificatore, inoltre rispetto ad un buon cavo “fai da te”, è già pronto all’uso.

Nel nostro caso lo abbiamo provato con il Marantz Melody Media M-CR611 che permette una configurazione di alimentazione dei diffusori Bi-Amping ed i diffusori Q-Acoustics 3050, che dispongono ognuno di quattro ingressi adatti all’uso dei connettori a banana.

viablue sc-4 bi amping dimensioni

Verdetto

Il cavo VIABLUE SC-4 è un bel modo per trasportare in modo trasparente il segnale dal vostro amplificatore ai diffusori. Il costo è importante, si va dai 300 euro circa della versione da 150 cm (utile in casi molto specifici) ai quasi 700 euro per quella da 15 metri, dove può decisamente valer la pena investire in un cavo di ottima qualità come quello del brand tedesco.

PRO:

  • Ottima costruzione
  • Connettori e cavo di alta qualità
  • Installazione facilissima

CONTRO:

  • Costo elevato

Alternative

VIABLUE ha a catalogo diverse soluzioni per i cavi di segnale audio: Single-Wire, Bi-Wire e Bi-Amping.

La configurazione Single-Wire è quella classica da stereo, un canale destro ed uno sinistro, ognuno con il proprio cavo positivo e cavo negativo. Quanto di più standard possa esistere ma in moltissimi casi è anche l’unica opzione offerta dall’amplificatore ed i diffusori. Sicuramente si risparmia qualcosa rispetto alle altre due.

Per quanto riguarda la configurazione Bi-Wire, in questo caso viene inviato da un canale destro ed un canale sinistro dell’amplificatore, il segnale diviso per frequenze alte e basse ai diffusori. In questo caso stiamo parlando di diffusori tendenzialmente di qualità superiore che offrono questa possibilità.

Se anche l’amplificatore permette di collegare gli alti ad un canale ed i bassi ad un altro invece, allora ha sicuramente senso optare per la soluzione Bi-Amping che è quella recensita.

Specifiche

Di seguito sono riportate alcune delle caratteristiche principali del cavo VIABLUE SC-4, per altri dettagli rimandiamo alla pagina del produttore

 

I tag più seguiti